Wednesday, 15 July 2015

Canterbury

Un’altra spunta sul lungo elenco di posti da visitare in UK: Canterbury!


Piccolo paesino del Kent (sud-est guardando la cartina, per intenderci), Canterbury è sicuramente conosciuta per la sua immensa Cattedrale e i famosi Canterbury Tales di Chaucer che i prof di inglese hanno tentato invano di farci studiare negli anni del liceo. Se li ho letti, li ho rimossi.
Ad ogni modo il paesino è molto carino e perfetto per una gita in giornata da Londra.
Tra i luoghi di maggiore interesse:  St Augustine’s Abbey, St Martin's Church e l’EastBridge Hospital. Oltre ovviamente alla Cattedrale.






St Augustine's Abbey



La visita all’Eastbridge Hospital è stata una sorpresa: l’ospedale, da intendersi nel senso più antico del termine come luogo di ospitalità, venne fondato nel 1190 per far fronte all’ondata di fedeli in pellegrinaggio a Canterbury per rendere omaggio a Thomas Becket. A questo punto secondo me la metà di voi sta cercando di ricordare chi sia sto signor Becket. L’altra metà finge di saperlo.
Io ovviamente ricordavo TUTTO di Becket e compari e non ho dovuto cercare la storia su Wikipedia. Mmh. COMUNQUE.
Il caro signor Becket, arcivescovo di Canterbury ai tempi di Enrico II, viene assassinato nella Cattedrale il 29 dicembre 1170 su ordine del re, un tempo suo grande amicone. I fedeli se la prendono non poco, al punto che il re è costretto ad umiliarsi pubblicamente facendosi fustigare per cercare di riconquistare un minimo di popolarità. In tempi brevi si diffonde la voce che sul luogo del misfatto avvengono miracoli: va da sé che ci si mette tutti in pellegrinaggio per Canterbury (Wikipedia a questo punto ci ricorda che i Canterbury Tales raccontano appunto il viaggio di un gruppo di pellegrini da Londra al santuario di Thomas Becket).
E così si arriva alla costruzione dell’Eastbridge Hospital, che è un posticino piccoletto, che si gira in una quindicina di minuti, una mezz’ora se proprio ci si dilunga. Ma vi stra-consiglio la chiacchierata con i signori che stanno all’ingresso, che sono favolosi e vi raccontano tutto per filo e per segno, come solo i nonni sanno fare. Culturalmente ed umanamente interessante.





IMMANCABILI

La punta di diamante di Canterbury è ovviamente la Cattedrale. Bellissima.

Canterbury Cathedral, Patrimonio dell'Umanitá dell'UNESCO (e le classiche impalcature)

Nel 597 Agostino sbarca in Kent per convertire i sassoni. Viene ricevuto da Re Etelberto, ancora pagano ma sposato con una cristiana. In poco tempo re e sudditi si convertono al cristianesimo e Agostino ha il permesso di costruire una Chiesa, poi elevata a rango di Cattedrale. Canterbury è così la prima sede episcopale d'Inghilterra e Agostino il suo primo vescovo.
Pensare che edifici del genere, immensi e perfetti, siano stati costruiti circa un migliaio di anni fa, con i pochissimi mezzi di cui si disponeva nel Medioevo, mi lascia sempre un po’ spaesata. Altro che operai e costruttori, questi erano dei geni.













Questi paesini inglesi non sono affatto male. La lista rimane sempre infinitamente lunga, ma i posti visitati fino ad ora sono sempre stati all’altezza delle aspettative. A Cambridge, Bristol, Brighton, Arundel, Henley, Salisbury, Windsor e St.Albans aggiungiamo anche Canterbury. 




In attesa di una seconda gita a Oxford il prossimo weekend J  



No comments:

Post a Comment