Friday, 8 May 2015

#MilanOnTheRoad, Day One


Ce l’ho fatta, ho fatto la turista a Milano.

Piazza Duomo

Di rientro per qualche giorno in Italia, sono riuscita finalmente ad organizzare un tour come si deve della mia città. Le motivazioni le ho già date un centinaio di volte, nel caso vi foste persi le puntate precedenti trovate un breve post qui.
Milano viene sempre sottovalutata, sminuita come semplice business city e capitale italiana dello shopping. 
Vero, ma c’è dell’altro, parecchio altro.

Galleria Vittorio Emanuele II

Organizzatrice maniacale quale sono, ho studiato un tour super-intensivo su due giorni: sveglia di buon’ora e scarpe comode per percorrere quasi 20 chilometri al giorno e cercare di visitare il più possibile, a tappe serrate ma cercando di godersi appieno tutte le attrazioni.
Ho trovato tantissime novità dall’ultima volta che ci ero stata, Expo ha fatto parecchio bene. C’è ancora tanto da fare, ma molto è già stato fatto.

La nuova darsena

Qui trovate il percorso che abbiamo seguito il primo giorno, nel caso qualcuno avesse voglia di fare un giro nel weekend. Ho cercato di inserire il più possibile nel poco tempo a disposizione, ma non essendo ancora WonderWoman ho dovuto rinunciare a parecchie cose. Otto ore di camminata al giorno mi sembravano sufficienti.
Purtroppo non tutto poteva filare liscio: a fine mattinata del primo giorno la mia macchina fotografica ha deciso di impazzire e spegnersi di colpo. Mi sono dovuta affidare al cellulare nel pomeriggio, per cui la risoluzione non è certo delle migliori. Eh insomma, ho avuto un sole splendente, qualcosa doveva pur andare storto.
Il mio pensiero su Milano lo trovate in questo post, non mi sento di aggiungere altro. Vi lascio invece un’infinità di fotografie, che spero trasmettano almeno in parte la bellezza di questa città.

Milano Dateo

Piazza Cinque Giornate

Piazza Cinque Giornate

Rotonda della Besana

Non ero mai stata alla Rotonda della Besana, chissà poi perchè. È un posto molto carino, soprattutto per le famiglie con bambini – il Museo dei Bambini, all’interno di una vecchia Chiesa, propone mille attività per i nanetti...i presenti sembravano parecchio divertiti.

Museo dei Bambini, Rotonda della Besana

Rotonda della Besana

Museo dei bambini, Rotonda della Besana

Rotonda della Besana

Rotonda della Besana

Palazzo di Giustizia

Biblioteca Sormani

San Bernardino alle Ossa

San Bernardino alle Ossa

San Bernardino alle Ossa

San Bernardino alle Ossa è stata LA scoperta di questo sabato. MERAVIGLIOSA. Cioè si, ok, un po’ inquietante, ma WOW. Ma poi che superlavoro ingegnoso dai, mi ci vedo proprio questi cari fraticelli giocare a tetris con teschi e ossa per creare questo capolavoro.
Non potete non andarci, è stra-super-mega consigliata.

San Bernardino alle Ossa

San Bernardino alle Ossa

San Bernardino alle Ossa

Vi lascio poi questa chicca, dalla mini guida di Milano che ho messo insieme in occasione di questo weekend: CURIOSITÀ - Secondo una leggenda, il 2 novembre, giorno dei morti, una bambina, i cui resti si trovano presso l’altare dell’ossario, torna a vivere trascinando gli altri scheletri in una danza macabra. YEAH.

Universitá Statale


Universitá Statale

Torre Velasca

Campanile di San Gottardo in Corte

Piazza Fontana

Duomo di Milano

La sosta in piazza Duomo non era prevista per questa prima giornata, ma con un sole così non sono riuscita a farne a meno.






Monumento a Vittorio Emanuele II

Galleria Vittorio Emanuele II

Galleria Vittorio Emanuele II

Galleria Vittorio Emanuele II

Galleria Vittorio Emanuele II

Galleria Vittorio Emanuele II

Piazza Duomo

Piazza Duomo

Portone del Duomo 

Portone del Duomo 

Portone del Duomo 

Qui è deceduta la mia macchina fotografica. RIP.

San Satiro

San Satiro, altra perla. Il coro del Bramante è un capolavoro. 
In soli 97 centimetri di profondità Bramante ricrea l’immagine di un’abside monumentale profonda ben 9,70 metri. Illusione ottica perfettamente riuscita.

San Satiro

San Satiro

Universitá Cattolica

Ho fatto gli occhi dolci al custode e sono entrata in una Cattolica completamente deserta per fare quelle foto che non avevo mai fatto in cinque anni di studi universitari qui dentro. 

Universitá Cattolica

Universitá Cattolica

Universitá Cattolica

Mausoleo ai Caduti della Grande Guerra


Surprise: mi hanno rifatto tutta l’area di Sant’Ambrogio, che meraviglia! Questa zona pedonale mi è proprio piaciuta, dopo anni di lavori vedere finalmente questo risultato è stato più che soddisfacente! Per me è SI, promossi con lode.


Colonna del Diavolo in piazza Sant'Ambrogio

Finestra CURIOSITÀ – la colonna corinzia che sorge in piazza Sant’Ambrogio fu denominata  "del diavolo" in seguito ad una leggenda antica che racconta come in una battaglia  tra Sant’Ambrogio e il demonio, il diavolo abbia urtato sulla colonna incastrandosi con le corna e determinando la formazione di due grandi buchi. La leggenda narra  che la colonna era una via di comunicazione con l’inferno e che attraverso i buchi era possibile sentire odore di zolfo. Inoltre appoggiandoci l’orecchio era possibile sentire i suoni dell’aldilà.

Piazza Sant'Ambrogio

Basilica di Sant'Ambrogio

Oltre al diavolo, bisogno tenere d’occhio anche il serpente di bronzo all’interno della basilica:  serpente forgiato da Mosè nel deserto, la leggenda narra che il giorno del giudizio universale il serpente prenderà vita, scenderà dalla colonna e ritornerà alla Valle di Josafat dove le mani di Mosè lo forgiarono.
Leggende a parte, Sant’Amborgio sempre bellissima.

Basilica di Sant'Ambrogio

Basilica di Sant'Ambrogio

Basilica di Sant'Ambrogio


Basilica di San Lorenzo Maggiore

Colonne di San Lorenzo sinonimo di aperitivo per i milanesi.
Passata in zona un miliardo di volte, in Basilica non ero mai entrata, da brava scema. Merita, voi andateci subito!

Basilica di San Lorenzo Maggiore

Basilica di San Lorenzo Maggiore

Colonne di San Lorenzo


I muri tra le colonne e il parco delle basiliche sono ricoperti da questi murales favolosi. Mi son piaciuti da matti!



Verdi

Il Manzoni


Basilica di San Lorenzo Maggiore

Basilica di San Lorenzo Maggiore

Chiesa di Sant'Eustorgio

Chiesa di Sant'Eustorgio

Chiesa di Sant'Eustorgio



Ultima fermata di questo sabato: la nuova darsena e i navigli.


La Darsena

La Darsena

La Darsena

BRAVI. BRAVI. BRAVI.
Aggiungerei anche un meglio tardi che mai, ma insomma. 
I navigli sono sempre stati tra i miei posti preferiti di Milano, ma così tutta un’altra storia. E a giudicare dalla quantità di gente che abbiamo trovato, direi che parecchi milanesi la pensano come me.
Sabato di sole, spritzetto e i navigli a fare da sfondo...what else?!


La Darsena

La Darsena

La Darsena

Naviglio Grande

Naviglio Grande

Naviglio Grande


A prestissimo con le foto del secondo giorno!







No comments:

Post a Comment