Tuesday, 4 November 2014

London Food Markets

Vorrei scrivere un post sui mercati di Londra. Ma voglio scriverne anche uno sui posti dove adoro mangiare. Avevo iniziato, pensando di concentrarmi sui Markets per oggi e rimandare il post sul cibo, ma poi la cosa è subito degenerata, tipo cosi:

Londra è piena di mercatini. Food markets, antique markets, second-hand markets, farmers markets, flowers markets…mercati coperti e mercati a cielo aperto, mercati all week long e mercati temporanei. Ci si trova davvero tutto ma proprio tutto, dai vestitini vintage alle opere d’arte, passando per gioielli, mobili, vinili, poster, fiori, scarpe, tecnologia e antiquariato. 
Passeggiare per le bancarelle e fare qualche foto ad oggetti assurdi è una delle mie attività preferite del weekend.
Soprattutto se dopo aver girovagato in mezzo a mille cianfrusaglie, si arriva alle bancarelle del cibo.

Io non lo so chi se l’è inventata questa cosa che a Londra si mangia male, ma chiunque sia stato era quasi sicuramente un PAZZO.
A Londra si mangia TUTTO. Vuoi l’indiano? Probabilmente è dietro l’angolo. Preferisci un hamburger? Lì di fianco. 
Thai? Vietnamita? Cinese? Italiano? Russo? Greco? Peruviano? Li hanno tutti, giuro. E sì, sono ottimi, non diciamo cazzate. 
Certo che se poi il turista italiano mi viene a Londra e va a mangiare in Leicester Square da Italia Mia per poi lamentarsi che fa schifo…e Santissimo, diamocela una svegliata! Basta guardare poco più in là del proprio naso e…toh! C’è un mondo là fuori!

Praticamente il post sui mercatini ormai è andato, magari lo faccio un’altra volta eh. Ma non posso nemmeno mettermi a fare un post sul cibo londinese in generale, che si era comunque iniziato con i mercati. C’ho un po’ di confusione in testa oggi, sarà che ho passato il weekend a sfondarmi di cibo nei mercatini. Per cui, ok, di London Markets e London Food si parlerà in un futuro prossimo, per questa volta prendo un po’ da uno e un po’ dall’altro e facciamo un post fotografico sullo Street Food londinese – aka il cibo nei mercatini.

Lo Street Food a Londra è molto più diffuso che in Italia ed è una modalità di servire pranzo e cena che io personalmente ADORO, per un miliardo di motivi diversi. Innanzitutto, la vastità della scelta. Nei food markets trovi qualsiasi tipo di cucina, c’è praticamente uno stand per ogni paese del mondo – di qualunque cosa voi abbiate voglia, anche quel piatto tipico del paesino disperso tra i monti in SudAmerica, credetemi: non c’è possibilità di rimanere delusi. E questo permette di trovare la soluzione perfetta anche alle rompiballe come me con seri problemi alimentari e, soprattutto, mentali. Il piatto non è già ‘predisposto’, ma lo si può comporre ad hoc, per cui la scassamaroni presente può sempre farsi togliere i 15 ingredienti che non le piacciono e farsi aggiungere quelle due cose di cui si ciba, evitando la classica scena imbarazzante al ristorante tipo l’ultima volta ‘io un cheese burger ma senza dentro niente eh, solo cheese e burger, no cipollainsalatapomodorocetrioliketchupmaionesenientediniente’ ‘signorina, ma guardi che può prendere una bistecca’ ‘ma fatti i cazzi tuoi che voglio l’hamburger’. Scene di vita vissuta.

I food market poi di solito sono piuttosto fighi, un po’ alternativi, hanno sempre spazi cool in cui sedersi a mangiare. Certo, molto alla buona, che se vuoi il cameriere che ti prende il cappotto e ti fa il refill del vino d’annata te ne vai al Ritz e non rompi le balle.

Brick Lane
Covent Garden e Camden Town

Quindi, ricapitolando: siete a Londra, c’avete fame, non ne potete più di Pret-a-Manger, Eat, Starbucks, Pizza Express, KFC ma non volete lasciare giù uno stipendio al ristorante? Questi sono alcuni dei miei posti preferiti.

Brick Lane

Brick Lane

Brick Lane

Brick Lane per me è il templio del cibo…la domenica a Brick Lane è una lotta continua tra il senso di colpa e la voglia di assaggiare qualcosa in tutte le bancarelle. I profumi e i colori mi stordiscono completamente e mi ritrovo con tre piatti diversi in mano in tempo zero.  

I bagel della Brick Lane Bakery!

E vabbè, se non avete assaggiato un beigel qui non potete capire. Prezzi bassi e una bontà infinita, si dice siano i beigel più buoni di Londra…la fila e le tizie scleratissime che vi servono sono dimenticati al primo morso. Una goduria.

Borough Market

Borough Market si trova proprio davanti alla Southwark Cathedral, in London Bridge. È un mercato dedicato quasi esclusivamente all’alimentare e si trovano sia cibi pronti che prodotti freschi. Da tenere in considerazione se state facendo una passeggiata a sud del Tamigi o se vi trovate nella City: pranzo al sacco (ma di lusso!), la vista dal London Bridge e due passi verso London More e il Tower Bridge.

Portobello Road e Old Spitalfields

Non sono un’amante di Portobello Road Market – pur essendo molto carino e pittoresco, è sempre eccessivamente overcrowded perchè quasi sempre incluso nei tour classici di Londra, in modo particolare quelli degli italiani. Famoso per le mille cianfrusaglie che si possono acquistare, non delude nemmeno dal punto di vista culinario.


Old Spitalfields è un altro dei posti che invece adoro, e nei miei giri è quasi sempre in accoppiata con Brick Lane, essendo molto vicini. Se ne riparlerà a tempo debito perchè a dire il vero non rientra tra i Food Markets, ma ha un paio di bancarelle di dolci interessanti ed è circondato da una serie di bar e ristorantini da leccarsi i baffi. Vabbè, vi butto lì un paio di nomi, tanto per darvi un’idea: The Breakfast Club (best brunch ever!), Poppies (best fish&chips ever!), Byron and The Diner (best hamburgers ever!). 
Not joking.

Real Food Market in Southbank

In Southbank fanno questo mercatino fantastico che cambia tema e paese di settimana in settimana – ogni volta una sorpresa e mai una delusione! 

La lista potrebbe andare avanti all’infinito…purtroppo di molti mercati non ho foto degne di essere pubblicate, ma una citazione è d’obbligo per Brixton Market – un insieme di barettini e cafè in South London, BroadwayMarket – perfetto nei sabati estivi, per fare rifornimento prima del barbecue in London Fields, e Greenwich Market – ottimo dopo la classica foto sul meridiano.

Mi è venuta una fame che svuoterei il frigo, non fosse già tristemente empty.

Ad ogni modo, tornando a noi, volevo dirvi: smettiamola di fare gli italiani lamentosi che vanno in giro per il mondo e ‘in Italia si mangia meglio’. Durante la prossima gita a Londra, non ci provate nemmeno a dirigervi verso Mc Donalds, Bella Italia o Spaghetti House. Mi sembra di avervi dato qualche spunto interessante, il primo che si lamenta del cibo londinese verrà rispedito in Italia all’istante. I'm watching you.






5 comments:

  1. Ho vagonate di foto che documentano le nostre mangiate in giro per mercatini!!!
    E quoto tutto quello che hai scritto, lo sai! :)

    ReplyDelete
    Replies
    1. Ma...posso vederle anche io queste vagonate di foto o sono supersegretissssime?! :D

      Delete
  2. Giuro che entro questa settimana finisco di sistemarle! :D

    ReplyDelete